| Biografia |

Facebook Twitter Instagram YouTube Tumblr Soundcloud

| Biografia |

| Slow Wave Sleep | è un progetto surreale di Emilio Larocca Conte che mira a fondere tutte le forme d’arte attraverso lo spazio vuoto tra musica, tecnologia e cervello umano. Nasce nel 2015 come progetto letterario: un diario in cui aveva l’abitudine di trascrivere sogni e pensieri per proiettare la realtà in un mondo fittizio. Una volta presa confidenza con la produzione di musica elettronica, l’intero immaginario di storie e personaggi viene trasportato in musica.

Dopo un periodo di demo strumentali, il 23 Gennaio 2018 esce L’Ultimo Uomo, il disco d’esordio prodotto in una stanza singola di Berlino col solo utilizzo di cuffie e laptop. Qui tutte le influenze di musica classica, rock ed elettronica si fondono in uno stile musicale eclettico con testi in italiano. Il disco viene accompagnato dai videoclip di Parresìa e Ragnarök.

SWS 2018

Pochi mesi dopo esce il secondo album Chroma insieme al videoclip di Elogio della Follia, prodotto grazie ad una campagna di crowdfunding. 
Nel frattempo, nasce una band per portare il sonno ad onde lente dal vivo in locali, festival e concorsi in tutta Italia.

Emilio, Gilberto, Stella e Gabriele entrano in studio a Febbraio 2019, aiutati da Mimmo Crudo (OndAnomala, Il Parto delle Nuvole Pesanti), per registrare in presa diretta Spiro nell’Ecosistema, pubblicato il 25 Marzo 2020 assieme ai videoclip di Fiore di Loto, Garuda (interattivo, con tre finali alternativi) ed il report delle sessioni in studio Valzer Nero

SWS - The Dream Team 1

SWS mira a raccontare storie attraverso uno stile musicale “liquido” perché i suoni, come l’acqua, adattono le idee a qualsiasi contenitore svincolandosi dal concetto di genere musicale. Sebbene ogni album ha un concept, le canzoni non hanno alcun riferimento esplicito all’intera storia. Lo stesso approccio viene utilizzato per i video musicali, che sono collegati tra loro come episodi di una serie, e qualsiasi altro contenuto condiviso sui canali social.

La produzione di SWS può andare oltre la musica e finora è sfociata anche in un cortometraggio (“Sgamos vs Fates“), un libro (“Spettro“), un videogioco in Realtà Virtuale (Vena, ancora in fase demo), un disco di collaborazioni varie collaborazioni (“Hypnagogic Vol.1“) e un flusso di coscienza (“Congruence“).

SWS 2020

L’intero concetto riguarda Rèfles, un personaggio immaginario che vive nel mondo degli Archetipi. È il custode delle emozioni represse degli umani che, se non rilasciati, diventano parte del suo corpo sotto forma di plasma nero. Siccome ha raggiunto dimensioni preoccupanti, recentemente decide di incarnarsi in Spiro, un pescatore solitario che ora possiede metà sangue nero. La sua missione è di restituire tutte le emozioni agli umani dipingendo tre strisce sul volto delle persone durante il sonno con il suo sangue nero.

Spiro può viaggiare tra due dimensioni parallele: il Pianeta Terra e il Pianeta Vena, un luogo dove non c’è aria, né denaro né morte, e i pochi abitanti vivono nella città di Vemetown. Quest’ultimo evento ha portato un cambiamento nella musica di Slow Wave Sleep: gli album che contengono canzoni racconteranno del viaggio di Spiro sulla Terra, mentre singole tracce strumentali sono ricordi del suo tempo sul Pianeta Vena.

Projectg Vena #12

Slow Wave Sleep will occasionally send you relevant information regarding tour dates, new releases, etc. You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at hello@swsleep.net. We will treat your information with respect and not share with any third parties.