| spettro |

Facebook Twitter Instagram YouTube Soundcloud

| spettro |

Spettro è una raccolta di 12 racconti su loschi alter-ego scritto da Emilio Larocca Conte e Zenas Witt.

Il testo esplora diverse sfumature di amore e perversione.
L’ego è stato frantumato, profanato, ricomposto e temporaneamente purificato.

Spettro_cover

| scarica gratis l’e-book |

Gennaio 2019, pubblicazione indipendente.

“La luce per esistere ha bisogno del buio intorno.
I momenti tetri,
il male, la sofferenza, sono cose necessarie per star bene.
Mettendomi a nudo in queste righe, ho costruito insieme a
Clarissa questo sottile e profondo pozzo partendo dal fondo.
…Non è un caso che questo libro esce in concomitanza con Chroma, il secondo disco di Slow Wave Sleep. Lì si parla di un uomo in catene innamorato di un’ombra, qui di un’ombra libera innamorata della luce.”

“E adesso? Come ne esco? Ho promesso cinque racconti e non so dove
cominciare, come promettere un giro di bevute a portafogli vuoto!
Ma le conversazioni riprendono da sé dopo i litigi,
una serie di racconti onesta, nuda e brutale non poteva
che essere una timida cena riparatrice tra me e me.”

Nella raccolta di racconti Spettro, gli autori affrontano le loro paure recondite alternando storie indipendenti tra loro in cui le uniche regole sono state dare un titolo che richiamasse un colore ed includere le iniziali del proprio nome.
Nato quasi per scherzo, ha messo in luce sei differenti colori delle personalità degli autori, che con questa analisi  sono diventati i loro spettri.

È una ricerca, un dialogo, forse una confessione, il dipinto più tenero e onesto di due persone che parlano coi loro fantasmi, con il loro io.

| indice | Spettro

Prefazione, p. 5
Grigio Ambrosia, p. 9
Rosso Melograno, p. 17
Marrone, p. 23
Verde Smeraldo, p. 33
Verde Persiano, p. 49
Giallo Seppia, p. 53
Nero, p. 69
Blu Charron, p. 75
Celeste, p. 89
Verde Veronese, p. 95
Rosso Scarlatto, p. 107
Bianco Avorio, p. 117